cosa scrivere nella bio di Instagram per attirare clienti

Cosa scrivere nella bio di Instagram

condividi il post

Spesso le attività commerciali e i ristoranti tendono a non sapere bene cosa scrivere nella bio di Instagram, concentrandosi di più sulla creazione dei contenuti e la scelta degli hashtag.

Questo aspetto però, è altrettanto importante perché la bio è la prima cosa che vede il potenziale cliente, quindi è necessario pensare bene a cosa scrivere in base al tipo di follower che vogliamo attirare.

La bio dovrebbe rispondere alla domanda “Perché dovrei seguirti?”, in questo post vedremo come farlo al meglio e ti mostrerò anche degli esempi di ispirazione.

 

Ottimizza il profilo

Prima di tutto assicurati di aver selezionato la giusta categoria di account. Mi capita spesso di vedere ancora oggi ristoranti che usano il profilo personale, accade anche con Facebook, ma questo è un errore che potrebbe anche costare la sospensione dell’account (su FB) e soprattutto non dà nessun vantaggio nel caso di Instagram.

Dunque se hai un profilo personale vai su Modifica profilo e in basso a sinistra in blu dovrebbe esserci la scritta passa all’account business. Una volta fatto ciò bisogna scegliere tra creator (professionisti) e business (azienda con sede fisica). Poi scegli la sottocategoria adatta (ristorante, bar, ecc).

Scegli un username che sia il più possibile simile al tuo nome commerciale per rendere più facile la vita a chi ti cerca o ti tagga. Se non sei soddisfatto dell’username scelto puoi modificarlo 2 volte in 14 giorni.

Es. Il tuo locale si chiama Ristorante Aroma e si trova a Scandicci. Esistono tanti “Ristorante Aroma” in Italia, allora se non puoi usare @ristorantearoma potresti scegliere l’username @ristorantearomascandicci.

 

Cosa scrivere nella bio di Instagram

La lunghezza massima consentita della bio è di 150 caratteri, non molto, quindi bisogna sintetizzare tutte le info più importanti, aiutandoci anche con le emoji se necessario.

Sotto la bio invece abbiamo la possibilità di includere (grazie all’account business) indirizzo, email, numero di telefono e un link.

Non c’è bisogno di stressarsi più di tanto su cosa scrivere nella bio di Instagram, possiamo modificarla ogni volta che vorremo, compreso il link a disposizione. Il bello è proprio questo, possiamo testare, fare sondaggi oppure avere delle descrizioni stagionali (es. in base al menu) e inserire link ad eventi limitati… il limite è la fantasia! Miscusi, ad esempio, in questo periodo spinge sulle cene cantate.

 

cene cantate bio instagram

 

I 3 scopi della bio:

  • Spiegare agli utenti perché dovrebbero seguirti e di cosa ti occupi
  • Usare la stessa voce/stile del brand con la quale comunichi in ogni altra piattaforma e in negozio
  • Invogliare a cliccare sul link in bio, la famosa call to action

 

7 consigli su cosa scrivere nella bio di Instagram

  1. Pensa al target. A chi ti rivolgi? Business o privati? Giovani o meno giovani?
  2. Pensa a cosa ti rende unico rispetto alla concorrenza e comunicalo in modo efficace. manta instagram biofcazz focacceria bio instagramla sangiovesa IG biotarallificio IG biopizzium IG biodoppiomalto Instagram bio
  3. Decidi qual’è l’azione che vuoi incentivare. Vuoi spingere a prenotare un tavolo, iscriversi alla newsletter, ordinare cibo d’asporto oppure condividere contenuti generati dagli utenti? Pescaria e Venissa ad esempio includono l’hashtag proprietario nella bio per incentivare i clienti a condividere la loro soddisfazione!venissa ristorante Instagram biopescaria bio Instagram
  4. Includi, laddove presenti, i tag di account correlati o di altre sedi, guarda l’esempio della trattoria Da Lucio che include l’account del suo chef Jacopo Ticchi. Ovviamente ricordati di disattivare gli account che non usi più per evitare di confondere gli utenti e generare frustrazione.Da lucio trattoria bio Instagram
  5. Usa le emoji per rendere più leggibili e separati i vari concetti oppure per sostituire parole che ci fanno eccedere i 150 caratteri. Per catturare l’attenzione a livello visivo si possono anche utilizzare generatori di caratteri speciali come lingojam, basterà scrivere lì il testo e fare copia-incolla su Instagram. Attenzione a non esagerare però, è importante che i testi siano leggibili, altrimenti potrebbe risultare controproducente. lievita 72 Instagram bioslow sud IG bio400 gradi Instagram
  6. Usa parole chiave che possono aiutarti nelle ricerche interne ad Instagram “pizzeria napoletana + città” “birreria artigianale + città” ecc.
  7. Rivedi il tono e lo stile, assicurandoti di rispondere alle aspettative di chi già ti conosce e di presentarti chiaramente a chi ancora non ti conosce. Burgez e Sgrappa ti sbattono in faccia un’identità ironica e controversa, che piace tanto ai loro follower. Meno esagerato lo stile di Ham Holy Burger, anche se per qualcuno definire un panino “sacro” potrebbe essere motivo di discussione.sgrappa bio IGburgez IG biohamholyburger bio Instagram

 

Qual è la bio perfetta per te?

Dunque cosa scrivere nella bio di Instagram? Un testo ironico, socialmente impegnato, stagionale, informativo?

La chiave è affermare dei concetti ben precisi che rispecchiano l’anima del tuo business e che spingono gli utenti a seguire (oppure no) un determinato brand.

Solo così potrai attirare le persone giuste (allontanando quelle sbagliate) e dare un boost al traffico di qualità verso i tuoi link preferiti.

Se hai bisogno di una mano fai un fischio.

Buona sperimentazione! 🧪

Paura di perdere la retta via?

Per restare in carreggiata iscriviti alla newsletter di Marketing Ristorazione.

Ti faccio strada io!

Se non visualizzi il modulo, contattami a questo indirizzo email: