filetto con rasoio ristorante horror

5 ristoranti horror (+1) per vivere Halloween tutto l’anno

condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email

Se oggi ti parlo dei 5 ristoranti horror (+1) che più mi hanno colpito, non è semplicemente per una questione di piano editoriale, anzi. Se mi segui da un po’ infatti, sai che non uso pubblicare contenuti in base alle varie ricorrenze e giornate mondiali improbabili, credo ci sia già abbastanza gente a farlo.

La mia passione per Tim Burton e l’horror penso sia nata alle elementari, quando la maestra d’inglese ad Halloween decise di farci vedere “Nightmare Before Christmas”.

Negli anni successivi ho visto talmente tanti film horror (spesso registrati su videocassette malconce e quando possibile a noleggio) da non ricordare più nemmeno i titoli… tranne quelli di Tim Burton, visti tutti più volte!

Dunque, facendo una ricerca, ho scoperto che esistono dei ristoranti horror che offrono questa esperienza tutto l’anno, distinguendosi in modo magistrale dalla concorrenza.

Se sei qui, lo fai per avere degli stimoli utili alla tua attività, quindi ho stilato una classifica dei 5 più interessanti (+1 fuori concorso alla fine). Partiamo dall’ultimo classificato!

 

#5 Zombie Burger – Des Moines, Iowa

ristorante horror n5

Ispirato alla famosissima serie tv “The Walking Dead” il locale è arredato in uno stile definito “post-apocalittico chic”, secondo foodandwine.com.

I riferimenti al mondo cinematografico sono molti, anche nei nomi dei loro burger, definiti “Goremet” invece di gourmet (gore vuol dire sangue): “The Walking Ched” burger con molto Cheddar, “Juan of the dead” burger messicaneggiante ispirato dal film dawn of the dead, “28 giorni dopo” non so bene perché, forse è molto pesante, chissà… c’è anche “The Negan” e “Undead Glenn” per i fan di TWD.

Osservando i loro profili social mi ha molto colpito il numero e la frequenza di partnership con parchi a tema ed eventi, per i quali lo chef inventa ogni volta un nuovo burger, in edizione limitata.

Mossa davvero astuta, anche se, guardando le foto dei loro burger, mi chiedo come si possa fare per mangiarli, alcuni sono davvero enormi!

 

4 Jekyll and Hyde club – New York City

ristoranti horror n.4

Questo ristorante racchiude in sé una vera e propria a attrazione, chiamata “Haunted Asylum” ovvero il manicomio stregato, dove attori in costumi spettacolari fanno morire di paura i clienti, che poi fanno tappa nel ristorante per riprendersi dal trauma.

Una trovata spettacolare, forse un po’ troppo per i miei gusti, ma pare che ai newyorkesi piaccia molto! Sul ristorante non posso esprimermi visto che sui loro social non sono riuscita a trovare una singola foto sugli interni… mistero voluto?

Il menu sembra molto ampio, forse troppo. Da piatti asiatici a mediterranei, da messicani e vegani a classici americani e dubbi piatti italiani (cheese tortellini?!).

Forse hanno fatto bene, d’altronde, puntando tutto su un’attrazione come questa, il ristorante deve poter accogliere i gusti più diversi, passando necessariamente in secondo piano.

 

3 Muriel’s – New Orleans, Louisiana

ristorante horror n.3

Un ristorante horror più nella sostanza che nella forma, un locale storico di classe nel quartiere francese di New Orleans, dalla storia molto turbolenta.

Pare sia abitato dal fantasma di Pierre Antoine Lepardi Jourdan che, dopo aver ristrutturato l’edificio, distrutto da un incendio, fu costretto a vendere per colpa dei suoi debiti di gioco.

Pur di non abbandonare la casa dei suoi sogni, Pierre decise di suicidarsi al secondo piano, in corrispondenza dell’attuale lounge di Muriel’s.

Nel sito del ristorante si afferma che il suo fantasma si aggiri per il locale sottoforma di barlumi di luce. Pare che i dipendenti abbiano assistito allo spostamento di oggetti in modo inspiegabile e che, per ben 3 volte, siano volati dei bicchieri dal bar contro il muro, facendo un volo di oltre 3 metri!

Nonostante lo staff affermi che, tutto sommato, Pierre sia un fantasma benevolo e innocuo per gli avventori, credo che non tutti avrebbero il coraggio di provare…

 

2 Phantom Carriage – Carson, California

ristoranti horror n.2

Questo ristorante con annesso birrificio, prende il nome dal film horror svedese del 1921.

La particolarità di questo locale, dallo stile curato nei minimi dettagli, sta nelle sue diverse “ambientazioni” prenotabili per eventi. Il “patio cimitero” è uno spazio esterno dove gustare il cibo circondati da lapidi; c’è la “stanza delle botti”, con annesso bar dove gustare le loro incredibili birre; “the guild room”, una bella sala con una gigantografia di Jack Nicholson in “The Shining” e c’è persino una sala cinema… sono senza parole!

Sulla loro pagina FB ho anche notato che di recente hanno organizzato degli eventi a pagamento dove si sarebbe giocato a risolvere dei misteri durante una cena di 3 portate, davvero una bellissima idea.

 

1 Beetle House – NY & LA (Il migliore dei ristoranti horror)

ristoranti horror, il vincitore

Avendo già confessato il mio amore per Tim Burton, la mia scelta era quasi obbligata! Il ristorante ha 2 sedi (New York e Los Angeles) e non vince solo per il tema, ma anche per l’intera messa in opera.

Prima di tutto la coerenza, tutti i loro piatti richiamano titoli o personaggi di film di Tim Burton, aggiungendo un tocco scenografico.

Il “Sweeney Beef” è un filetto di manzo servito su un letto di patate schiacciate schizzato da una salsa rosso sangue, con sopra un vero rasoio (simile a quello che usava Sweeney Todd nel film, vedi foto all’inizio del post) “da portare a casa per i tuoi omicidi”, come suggerisce il menu 😳

Stessa cosa per “Edward Burger Hands”, ispirato dal film Edward mani di forbice, uno degli hamburger più buoni al mondo secondo ABC news, infilzato da due paia di forbici da portare via con te alla fine!

Non male come marketing esperienziale , vero? A patto che piaccia il genere!

I loro social sono pieni di eventi a tema, feste in maschera e ogni tanto c’è anche Beetlejuice in persona, un attore pagato per intrattenere la clientela, come puoi vedere nel video qui sotto.

Se non lo visualizzi è un problema di cookies, clicca su accetta tutti nel banner azzurro in basso a sinistra!

 

Il ristorante horror fuori concorso – Cimiteria, Alba Adriatica

meme cimiteria cannibal

Ci ho riflettuto molto se inserire questo pub nell’articolo. La sua presenza web non è paragonabile a quella dei precedenti, perciò ho deciso di metterlo “fuori concorso”.

Il motivo che mi ha spinto a parlare di Cimiteria è il fatto che sia l’unico ristorante italiano (per quello che ne so) ad avere un’escape room. Con un asso nella manica di questo tipo non potevo non menzionarlo, geniale!

Mi ha molto colpito anche il dark humor che sfoggiano con dei meme sulla loro pagina FB e la loro passione per l’horror mi sembra davvero genuina.

Entrambi gli aspetti emergono anche nelle loro risposte alle recensioni che, per usare un eufemismo, direi andrebbero migliorate un po’… però, tutto sommato, mi pare abbiano un’identità ben definita ed anche una clientela abbastanza fidelizzata.

C’è molto da migliorare, ne sono certa, però io credo abbiano un potenziale enorme ed una coerenza da vendere.

meme cimiteria

 

La lista dei ristoranti horror è finita, condividete in pace!

Parte del mio mestiere è stimolare la tua creatività, ma ricordati sempre di consultare un avvocato esperto di copyright prima di intraprendere delle decisioni di business di cui potresti pentirti.

Spero un giorno di poter stilare una classifica dei ristoranti horror tutta italiana, lascio a te il testimone… Qual’è il tuo preferito? Scrivimi su LinkedIn oppure mandami una mail.

Buona sperimentazione! 🧪

Se vuoi ricevere articoli come questo direttamente per email, iscriviti alla newsletter di Marketing Ristorazione!

Se non visualizzi il modulo, contattami a questo indirizzo email: