come aumentare i clienti senza restarci secco

Come aumentare i clienti del ristorante senza restarci secco

condividi il post

Appena gli affari non vanno come dovrebbero sorge spontanea la fatidica domanda, come aumentare i clienti?

Che tu abbia una rosticceria a Bari o un ristorante chic a Milano, la domanda non cambia… peccato che sia posta male e le risposte che cerchiamo di dare ci potrebbero mettere nei guai ancora di più. Vediamo perché.

 

Come aumentare i clienti? Prima i problemi

Hai mai provato a digitare questa domanda su Google?
Ognuno cerca di venderti la propria formula, funnel, strategie dalle sigle improponibili e/o impronunciabili, roba da nerd insomma.

Non ti resta che sceglierne uno e seguire le direttive (anche se capisci solo la metà delle parole e per non fare brutta figura fingi di essere sul pezzo).

Mettiamo che i clienti aumentino davvero, come gestirai questo improvviso flusso, ci hai pensato? Il personale è all’altezza? Gli spazi sono ben organizzati? I compiti sono ben chiari a tutti? Il sistema di prenotazione è adeguato oppure è rimasto fermo a 100 anni fa (telefono, carta e penna)?

Per evitare di essere sommersi da una marea di recensioni negative, scavandoci la fossa completamente, la prima domanda che bisognerebbe porsi non è come aumentare i clienti, ma come rendere più felici quelli che già abbiamo.

Questo significa indagare sui problemi esistenti. Se credi di non averne, leggi tutte le recensioni attentamente, chiedi al personale e anche ai clienti stessi (magari con dei questionari anonimi). Sarai sorpreso delle informazioni che verrano fuori.

 

I problemi più comuni che incontro come cliente (e che butto giù col Maalox)

  • Siti confusionari e senza menu aggiornati
  • Mancanza di bottoni cliccabili per prenotare cibo d’asporto e tavoli
  • Numeri di telefono non cliccabili
  • Numeri di telefono sbagliati o vecchi
  • Numeri di telefono funzionanti solo durante l’orario di apertura (ancora più grave se è l’unico modo per prenotare)
  • Orari/giorni di apertura sbagliati
  • Mancanza di organizzazione nella gestione tra ordini sit-in e take away
  • Mancanza di un sistema serio per gestire le file separando chi attende di entrare da chi aspetta il take away.
  • Assenza di risposte ai messaggi via social
  • Abbassamento della qualità del cibo col passare del tempo

 

Dopo i problemi, chiedi perché ti scelgono

Spesso siamo forzati a scegliere un ristorante in base alla distanza e alla comodità di una location, specie chi, come me, vive in un posto periferico e poco servito.

Mi è capitato di frequentare locali solo per questo motivo, per mancanza di tempo e voglia di percorrere 30 km per poi sbattersi nel traffico a cercare un parcheggio che non c’è (e quando lo trovi sei costretto a farti 20 minuti a piedi).

Se la distanza e la comodità sono i motivi principali per cui i clienti scelgono il tuo ristorante, hai un problema che sta per esplodere. L’esplosione arriverà quando in zona aprirà qualcuno che offre un servizio leggermente migliore del tuo e lì saranno cavoli amari.

Se, invece, il motivo per il quale ti scelgono è la qualità del servizio e del cibo, non ti stupirà di trovare clienti che macinano qualche chilometro per venire fin da te. In questo caso hai già un vantaggio, ma guai ad adagiarsi sugli allori, bisogna sempre cercare di migliorare e costruire una community.

I clienti, le mode e le esigenze cambiano continuamente, l’unico modo per restare a galla è metterci impegno costante e soprattutto ascoltare i consigli di chi ha già fiducia in noi.

 

Come aumentare i clienti? Ricapitolando

  1. Risolvi i problemi già esistenti
  2. Rendi più felici i clienti che già ti scelgono
  3. I clienti diventano ambasciatori, fanno recensioni e passaparola
  4. Aumenti i clienti

 

Da qualche parte ho letto che a volte per essere i migliori basta fare bene il proprio lavoro, né più né meno.

Buona sperimentazione! 🧪

Paura di perdere la retta via?

Per restare in carreggiata iscriviti alla newsletter di Marketing Ristorazione.

Ti faccio strada io!

Se non visualizzi il modulo, contattami a questo indirizzo email: